La mia vita tra il negozio, le piante e... tutto il resto. Cercando di tenere insieme i pezzi.

"Ho sempre sognato aprire un negozio di fiori... Deve essere proprio bello lavorare in un ambiente cosi!".

Ho perso il conto di quante volte ho sentito questa affermazione, da quando la mia vita si svolge per lo più dietro al bancone del mio piccolo negozietto.


Ed è vero, non c'è dubbio.

E' quello che pensavo e che penso ancora di più oggi, a distanza di 7 anni dall'inizio di questa avventura.


Purtroppo, però, ogni rosa ha le sue spine ed il lavoro "dietro le quinte" ti assicuro che assorbe molte più energie di quello che pensavo prima di iniziare: è inutile negarlo.


Le consegne dei fiori, la cella da pulire quasi quotidianamente, gli ordini che arrivano, le prenotazioni da preparare, le festività che si rincorrono sempre di più...

E poi ancora...

Le "gite" al vivaio per prendere le piante, gli appuntamenti con i fornitori, la scelta dei prodotti da proporre, le cerimonie da pianificare, le piante dei clienti da curare, per non parlare del negozio online da aggiornare costantemente.


Queste sono solo alcune delle attività con cui riempio le mie giornate e la varietà delle mie "mansioni" è una delle cose che mi fa amare di più il mio lavoro.


L'aiuto di mia mamma, nella gestione del tutto, è fondamentale, ma le energie a fine giornata, spesso, sono poche ed alcuni aspetti, involontariamente, li trascuro... purtroppo.


Ecco perché sento la necessità di fare una cosa che faccio di rado: raccontarti in breve la mia variegata routine, per chiederti scusa se non sono stata così "social" nell'ultimo periodo.


Le festività e la gestione del negozio mi hanno fatto un po' "dimenticare" il mio piccolo blog, ma ora siamo a Marzo e la Primavera è alle porte: il tempo per la procrastinazione (mia acerrima nemica) è finito.


E' ora di immergere nuovamente le mani nella terra e nell'inchiostro (digitale).


A presto


Nina



Iris japonica variegata
Ritorno alla Terra e Lei mi regala il primo fiore. Iris japonica Variegata

8 visualizzazioni0 commenti