Gardening Tips. Le 3 attività di giardinaggio da fare nel mese di aprile

"Aprile, dolce dormire".

Non se sei un amante delle piante!


Momento verità.

Chi, tra noi appassionati e non, riesce a resistere al fermento primaverile?

Con le prime belle, lunghe e miti giornate di aprile è davvero difficile non aver voglia di riempire di fiori ogni spazio della nostra casa e del nostro giardino.

E questo succede anche a chi, come me, ogni anno ripete la fatidica frase "Basta! Il prossimo anno non prendo più tutte queste piante!".


Le cose da fare sono davvero tantissime e, non so a te, ma a me il tempo non basta mai per riuscire a fare tutto!

Quest'anno, le temperature nuovamente basse mi fanno sentire un po' meno "in ritardo", ma il tempo stringe comunque e la Primavera, ormai, è iniziata (anche se io indosso ancora il maglioncino a collo alto...).


Visto che le cose da fare sono davvero tante, forse è il caso di fare un piccolo, breve, memorandum delle 3 attività del mese di aprile.


  1. PIANIFICARE LO SPAZIO NEL BALCONE. Se non l'hai ancora fatto, non è più il momento di rimandare. Organizzare e pianificare il verde nei tuoi spazi esterni, ti sarà di aiuto per la manutenzione delle tue piante e ti eviterà stress! Se hai dubbi su come fare, o non sai proprio da che parte iniziare, puoi scaricare la mia guida gratuita cliccando qui.


  1. SEMINARE ORTAGGI E FIORI ALL'APERTO. Anche se vivo in appartamento, ho alcuni grandi vasi in terrazzo in cui semino direttamente i fiori misti, senza partire prima dal semenzaio in casa: questo è il momento giusto per iniziare a dar loro vita, seminando direttamente all'aperto! Se hai la fortuna di avere un orto, anche piccolo, questo è il momento di pianificare le colture, preparare il terreno ed iniziare a darsi da fare. Vuoi fare l'orto sul balcone? Inizia a scegliere le piante più adatte a te ed ai tuoi spazi. Ricorda che non tutti gli ortaggi si addicono ad una piacevole convivenza sul balcone: per alcuni (zucche, angurie...) la questione "spazio" diventa davvero difficile da gestire.


  1. IL TRASLOCO DELLE PIANTE DA INTERNO Molte piante da interno gradiscono una boccata di aria fresca ed un po' di sole per "stiracchiarsi". Adesso che le temperature esterne si allontanano dallo zero, è il momento dei grandi spostamenti: se hai tante piante, il concetto di "dormire" legato ad aprile è ben lontano dalla realtà. Sinceramente, io sposto proprio tutte, tutte le mie piante da interno, anche perché, non lo nego, sentirei un vuoto incolmabile in casa! Avendo due terrazzi con buona esposizione, ho scelto di dedicare quello a sud alle fiorite stagionali, mentre l'altro, luminoso, ma più riparato dai raggi solari, è quello che stagionalmente si trasforma in una piccola giungla. Questa settimana inizierà la migrazione, qui in casa. Orchidee, ficus, schefflere e spatiphyllum non vedono l'ora di godere di un po' di belle giornate (e non solo loro...).



Come vedi, le cose da fare sono davvero tante, senza contare la semina e la voglia che ci assale di provare a fare talee da ogni cosa verde che vediamo...


Secondo me, ne sono certa, chi ha coniato il detto "Aprile, dolce dormire", sicuramente non aveva la passione delle piante!


Tu come te la cavi con il "fermento primaverile"?


A presto.


Nina




Prodotti utili


Ecco un breve elenco di prodotti che possono esserti utili in questo periodo.

Se non li hai già, e non riesci a rivolgerti (o a trovarli) nell'agraria/vivaio di fiducia, qui puoi trovare i link per i tuoi acquisti su Amazon.



Tenere nota dei tempi delle piante e delle loro fasi di crescita è estremamente utile, soprattutto quando si tratta di semine, rinvasi e concimazioni!

Questo diario dedicato alle tue piante si compone di schede con spazi pre-stampati per il nome della piante, date, eventi principali, annotazioni, risultati, usi, e caratteristiche vitali (livelli acqua e luce).

E' realizzato in carta di ottima qualità e alle schede si alternano pagine bianche per annotazioni e disegni.

Unica pecca: non sono una grande amante delle copertine morbide.




Mio Nonno mi diceva sempre: "Simona, la terra è bella, ma è bassa!", per indicare quanto duro lavoro ci fosse dietro la coltivazione e la crescita delle piante.

Non sbagliava, anche in giardino la fatica è tanta, ma questo prodotto può rendere i nostri momenti insieme alle piante decisamente più piacevoli!

Un pratico sgabello, che può essere utilizzato anche come inginocchiatoio, con comode tasche laterali per riporre i nostri attrezzi senza correre il rischio di dimenticarli in qualche angolo del giardino!




Un vero mobile d'arredo, ma pratico e strutturato per le nostre piante.

In solido legno, trattato per non necessitare di molta manutenzione, è dotato di ruote che lo rendono perfetto per i grandi spostamenti stagionali delle piante da interno.

Le diverse altezze dei ripiani ci permettono di sistemare sopra molte piante di misure differenti, il che lo rende davvero molto versatile.

Ci sono molti altri scaffali per piante su Amazon, ma non tutti hanno le ruote: davvero fondamentali per limitare la fatica del trasloco!

Dimensioni: 124 x 33 x 80 cm

7 visualizzazioni0 commenti